logo con nota

Nel nostro istituto gli studenti assumono il ruolo di protagonisti del proprio processo di apprendimento e possono crescere e arricchire il proprio percorso formativo grazie all’utilizzo e alla sperimentazione di innovativi approcci metodologici:

  • esplorare la realtà 
  • lavori di gruppo
  • scambio reciproco di informazioni
  • cooperative learning
  • tutoring tra pari

Vision e mission

logo vision e mission

Compito fondamentale della scuola è la formazione dell’uomo e del cittadino, volta allo sviluppo armonico e integrale della persona, secondo il dettato costituzionale. Coerentemente con tale principio ispiratore, il Piano dell’ Offerta Formativa del nostro Istituto è finalizzato al conseguimento del successo formativo di tutti e di ciascuno, secondo le potenzialità e attitudini individuali, attraverso una proficua azione di raccordo tra i diversi ordini di scuola e la valorizzazione delle risorse interne ed esterne. Si tratta di un PTOF orientato all’inclusività, alla coesione sociale, che valorizza le diversità e promuove le potenzialità di ciascuno. La scuola società sui generis che si relaziona con una società complessa deve far fronte, appunto, alla complessità dei punti di vista, dei valori, degli strumenti, dei tanti modi di essere, fare, sapere, con estrema dinamicità, flessibilità e, nello stesso tempo, con estrema verità. La scuola, infatti, è un fare, è un come, è un perché, è pensiero, è decisione. La scuola è una struttura, un luogo. La scuola è insieme di persone, è ricerca. La scuola è attraversare, procedere, darsi una meta. La scuola è crescere, dare e darsi forma. C’è un divenire, infatti, che coinvolge tutto il nostro essere e che ci fa partecipi del divenire cosmico. Tutto questo carica di grande responsabilità personale i docenti e i futuri cittadini del mondo.

Si propone in continuità con le scelte progettuali degli anni scolastici precedenti e coerentemente con gli obiettivi di miglioramento e le priorità individuate nel Rapporto di Autovalutazione (RAV):

  1. curare i processi di pianificazione, sviluppo, verifica e valutazione dei percorsi di studio (curricolo dei singoli allievi, per classi parallele, curricolo verticale), in particolar modo per le discipline matematico-scientifiche; 
  2. favorire il successo scolastico di tutti gli allievi (con particolare riferimento alle varie tipologie di bisogni educativi speciali e agli alunni stranieri che, nei prossimi anni, raggiungeranno una percentuale superiore al 30% nell’intero istituto con dei picchi superiori al 40% nella Scuola dell’Infanzia e nella Scuola Primaria);
  3. proseguire nelle iniziative intraprese per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni provenienti da altri paesi europei ed extra europei in collaborazione con genitori e associazioni;
  4. consolidare e ampliare la progettualità in riferimento agli alunni con BES (progetti di inclusione, incontri con famiglie e associazioni genitori, formazione docenti);
  5. intervenire per limitare il rischio dispersione, continuando i progetti in collaborazione con il CPIA;
  6. individuare percorsi ed attività volti alla valorizzazione delle eccellenze (certificazioni linguistiche, CLIL, partecipazione a gare e/o concorsi, attività laboratoriali.);
  7. promuovere la continuità orizzontale in modo da garantire agli allievi di classi parallele analoghe opportunità di apprendimento;
  8. potenziare lo sviluppo delle competenze chiave di cittadinanza;
  9. valorizzare le reti di scuole e i tavoli interistituzionali avviati ad opera dell’istituto comprensivo (con associazioni, oratori, centri culturali;
  10. rafforzare il patto educativo con le famiglie per dare vita ad una vera “alleanza educativa” tra genitori e scuola;
  11. implementare la verifica dei risultati a distanza;
  12. promuovere le azioni volte all’acquisizione al consolidamento delle regole di convivenza da parte degli allievi e di contrasto al bullismo;
  13. consolidare nelle prassi didattiche quotidiane le competenze acquisite negli specifici progetti già in atto;
  14. migliorare il sistema di comunicazione e la condivisione di informazioni e documenti;
  15. promuovere l’uso di tecnologie digitali anche tra il personale;
  16. partecipare a bandi PON, Europei e/o promossi da altri associazioni od enti;
  17. sviluppare il senso di appartenenza di tutto il personale dell’IC di Casalpusterlengo (nato il 1° settembre del 2013);
  18. implementare i processi di dematerializzazione, correttezza e trasparenza amministrativa,
  19. nell’ambito dell’autonomia scolastica e dando attuazione alla legge 107/2015;
  20. realizzare una scuola aperta , scuola intesa come laboratorio di ricerca, di sperimentazione e innovazione didattica, di partecipazione e di educazione alla cittadinanza attiva, per garantire il diritto allo studio e le pari opportunità di successo formativo.

Calendario

settembre: 2018
L M M G V S D
« Lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

contatti

Socialnetwork didattico

Piattaforma moodle integrata nel Registro Elettronico KeScuola.

INFORMATIVA: Questo sito usa cookies per analisi statistiche completamente anonime. Proseguendo con la navigazione si presta il consenso all' uso dei cookie. voglio maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi